Come funziona WeTransfer

Torna a Blog

Come funziona WeTransfer

In questo articolo spieghiamo il funzionamento di WeTransfer. E’ doverosa però una precisazione: la nostra Agenzia, specializzata nella realizzazione di siti web, non ha alcun legame di partnership, distribuzione e rivendita del servizio Wetransfer.

Come inviare file con WeTransfer
Usare WeTransfer è piuttosto facile. Vi basta infatti visitare il sito e accettare i termini per accedere subito alle sue funzionalità. Una piccola finestra vi permetterà di scegliere uno o più file (premete su Aggiungi File), fino ad un massimo di 2 GB 

trasferire file con WeTransfer

A questo punto dovrete semplicemente inserire l’indirizzo mail dei vostri destinatari (in “Invia un email a ”), fino a 3, quello vostro (in “La Tua e-mail”) e, facoltativamente, un messaggio (in “Messaggio”). Per condividere il file vi basterà attendere che i file siano caricati e poi premere su “Trasferisci”.

Come ricevere e scaricare file da WeTransfer
Se invece vi trovate dall’altra parte, ovvero nei panni del destinatario, al momento in cui qualcuno condividerà con voi un file con WeTransfer riceverete una mail molto semplice, con l’indirizzo del mittente, l’eventuale messaggio e ovviamente il link per scaricare i file condivisi.

A tal proposito è bene notare come questi non rimarranno a disposizione a tempo indefinito ma saranno cancellati automaticamente da WeTransfer (vedi paragrafo Plus) dopo 7 giorni.

I vantaggi di WeTransfer Plus
Come detto WeTransfer è totalmente gratuito, ma offre anche feature più avanzate con il programma WeTransfer Plus. Questo è a pagamento e per 12€ al mese, o 120€ all’anno, vi permette di inviare file fino a 20 GB, personalizzare la pagina di download cambiando sfondo, proteggere i download con una password ed anche di conservare gli upload in un cloud personale da 100 GB.

Tuttavia la versione gratuita offre un modo di scambiare file di dimensioni relativamente grandi davvero comodo e alla portata di tutti, tantopiù che è disponibile anche un’app per Android ed iOS per accedere a WeTransfer anche in mobilità.

Condividi questo post

Torna a Blog