WordPress o CMS proprietario: una scelta consapevole

WordPress o CMS proprietario: una scelta consapevole

La domanda che molto spesso si trova ad affrontare un’impresa o un professionista che vuole realizzare da zero il proprio sito web, o semplicemente  “restaurare” quello già esistente, è: in che modo io, utilizzatore del sito, potrò aggiornare i suoi contenuti, senza dovermi rivolgere sempre all’agenzia che lo ha realizzato? 

La risposta risiede sostanzialmente in una sigla composta da tre lettere: CMS. CMS è l’acronimo di Content Management System,  ovvero di uno strumento software il cui compito è quello di facilitare la gestione dei contenuti di un sito web, svincolando il gestore da conoscenze propriamente tecniche e di programmazione.

Uno fra tutti è WordPress, attualmente il CMS  open source più utilizzato al mondo; ma ne esistono moltissimi altri, più o meno conosciuti, basti pensare a Joomla, Drupal, Magneto o Prestashop, solo per citare i più famosi.

Dove risiede la scelta migliore quindi? La soluzione al quesito risiede in diversi fattori da prendere in considerazione, che dipendono sostanzialmente dal tipo di sito web da realizzare.

Il primo elemento da tenere in considerazione, è infatti il tipo di funzionalità di cui necessita il sito: un blog o un sito vetrina avranno necessità diverse rispetto a un e-commerce.

WordPress risulta pressoché imbattibile in termini di funzionalità, avendo alle spalle anni di esistenza e un team di sviluppatori che ogni giorno pubblica aggiornamenti, risolve bugs e propone nuove funzionalità per soddisfare ogni necessità. La forza di WordPress risiede negli innumerevoli plugins esistenti, gratuiti o a pagamento, che permettono di aggiungere al sito moduli in grado di fare qualsiasi cosa.

Ma in base alle necessità del sito web, la soluzione potrebbe risiedere anche in un CMS proprietario, cioè di un CMS realizzato ad-hoc per il cliente, esclusivamente con le funzionalità richieste. In questo modo, la gestione del sito risulta più semplice e meno “pesante” in quanto il gestionale di amministrazione non contiene tutta una serie di funzionalità superflue che appesantirebbero la struttura del sito web. Questa soluzione, solitamente risulta più efficiente nel caso di siti web o e-commerce di piccole e medie dimensioni.

Le prestazioni sono un altro elemento da tenere in considerazione quando si deve scegliere tra un CMS open source e un CMS proprietario. La velocità del sito web infatti, rappresenta uno dei fattori che determina il posizionamento dello stesso sui motori di ricerca. In linea generale, un CMS ricco di funzionalità può rendere un sito più lento, poichè impiega più tempo ad elaborare e caricare tutte le informazioni, mentre un CMS proprietario garantisce tempi minori di caricamento, possedendo esclusivamente le funzionalità che effettivamente usa. E’ comunque possibile ottimizzare un CMS come WordPress, in modo che risulti meno pesante, intervenendo sul codice.

Altro fattore da tenere in considerazione per fare una scelta consapevole, è la sicurezza. Un CMS proprietario risulta infatti più sicuro rispetto a un CMS open source (quindi per sua natura aperto) diffuso come WordPress, perché è sviluppato da un singolo team di programmatori esperti. Nel caso in cui si decida di optare per piattaforme CMS non proprietarie, ci si deve assicurare che i professionisti a cui si è scelto di rivolgersi, prendano tutte le precauzioni del caso per evitare che il sito web venga hackerato.

Ultimo elemento, ma non certo per importanza, è il fattore costo. Occorre in questo caso, sfatare il mito che un sito realizzato in WordPress costi di meno rispetto a uno realizzato ad-hoc. Non è necessariamente così. Quando si sceglie di lavorare su piattaforma WordPress, lo si fa perché generalmente si dovrà lavorare con una quantità di informazioni molto ampia e che quindi richiede un lungo lavoro di progettazione.

In sostanza, la combinazione delle risposte date ai quesiti appena esposti, restituirà la sentenza definitiva.

Se non sai da dove cominciare per farti un’idea, contattaci senza timore. Il nostro staff ti risponderà in tempi brevissimi senza impegno, aiutandoti a scegliere con consapevolezza. Clicca qui per contattare Webtre Web Agency.

 

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *