Landing Page

Landing Page

Catturare subito l’attenzione

Lo studio accurato della landing page è una delle fasi più importanti del web marketing. Occorre fare in modo tale che chi ha cliccato su una vostra pubblicità o su un vostro link, e che quindi è potenzialmente interessato al vostro messaggio, una volta raggiunta la landing page sia ancora più incuriosito ed attratto.

Lunghezza della landing page

La lunghezza ideale della landing page dipende dal progetto, dal tipo di target a cui ti rivolgi.

Nelle landing page il visitatore è invitato a compiere delle azioni, le cosiddette “call to action”. Queste possono essere cliccare su determinati bottoni attivi o compilare form e questionari.
La modalità di richiesta della call to action è molto importante. Questa breve frase deve essere ben in evidenza. Ad esempio può essere scritta su uno sfondo colorato che è anche il bottone stesso da cliccare. Normalmente è formata da una parola che invita direttamente il visitatore a compiere una certa azione, come “clicca”, “compila”, eccetera e, se possibile, una conseguenza (positiva) che può accadere se si compie l’azione indicata. Si può anche mettere un po’ di fretta al potenziale cliente citando tempi di scadenza o allettarlo con possibili vincite. Queste “incitazioni”, che devono essere misurate e credibili per evitare di ottenere l’effetto contrario generando diffidenza, se ben fatte possono incrementare significativamente il tasso di conversione.

Se sei stato in grado di fare arrivare l’utente fin qui non puoi lasciartelo sfuggire proprio ora. Normalmente una landing, data la sua caratteristica di immediatezza, deve avere un modulo di contatto altrettanto semplice e rapido.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *