8 suggerimenti per una Newsletter efficace

8 suggerimenti per una Newsletter efficace

I tempi cambiano ma la newsletter rimane sempre uno degli strumenti fondamentali e più efficaci di Web Marketing. Il lato oscuro della medaglia però, è un altissimo tasso di “spostamento nel cestino” delle e-mail promozionali, senza venire neanche aperte. Questo succede forse perchè non arrivano agli utenti al momento giusto, oppure perchè non sembrano rilevanti, perchè ne arrivano troppe o forse l’oggetto della mail non incuriosisce.

Si può comunque tentare di ridurre questa percentuale seguendo alcuni semplici accorgimenti.

1 – RENDI IRRESISTIBILE L’OGGETTO DELLA MAIL

L’oggetto della tua newsletter può creare o distruggere la tua campagna. E’ l’unica possibilità di catturare l’attenzione dell’utente e spingerlo ad aprire la tua mail. Colpisci i tuoi lettori con titoli interessanti, accattivanti, divertenti. Qui la regola è scrivere un titolo da cui anche tu saresti attratto.

2 – CURA I CONTENUTI

Costruisci la tua newsletter su contenuti che hai già creato sul tuo sito web aziendale, sul tuo blog o e-commerce, e che siano rilevanti per il tuo pubblico e non mera promozione. Puoi sbizzarrirti con immagini, video, tutorial, ricette, concorsi.

3 – PENSA A DARE, NON A RICEVERE

Lo scopo commerciale e promozionale di una newsletter dovrebbe essere secondario rispetto a quello di educare a fornire risorse e valori. Fornire valore anzichè chiedere di acquistare, significa rendere la tua azienda notevolmente più attraente.

4 – SEMPLICITA’ E VELOCITA’ DI LETTURA

Il contenuto deve essere collocato in spazi ordinati in modo da metterlo in risalto e facilitarne la lettura. E’ buona norma essere brevi e precisi nei messaggi, ma senza svelarsi del tutto; includere pulsanti e “call to action” che rimandino al tuo sito, è infatti fondamentale. Se avrai fatto un buon lavoro, questi click potranno convertirsi in vendite.

5 – SEGMENTA IL TUO PUBBLICO

Partendo da dati come ad esempio il modo in cui i tuoi utenti hanno interagito con il tuo sito, con quale frequenza, in quali pagine, ecc, puoi segmentare il tuo pubblico e costruire e-mail che soddisfino specifici interessi. Puoi agire creando liste diversificate a seconda degli interessi, e costruire newsletter ad-hoc per quella specifica categoria di utenti.

6 – PENSA A COSA MISURARE

Utilizza un software che ti permetta di ricavare un’analisi dei risultati (tasso di apertura della mail, percentuale di click, quantità di utenti cancellati ecc..), per poter misurare l’andamento della campagna e poter eventualmente correggere il tiro alla prossima newsletter.

7 – RENDI FACILE LA SOTTOSCRIZIONE

Il modo per poter iscriversi alla tua newsletter, deve essere quanto più facile possibile. Puoi ad esempio, creare pulsanti “call to action” in tutte le pagine del tuo sito web o blog, creare campagne di social media marketing o creare Landing Page. Qualunque sia il metodo scelto, la regola è quella di non chiedere mai più dati di quanti ne servano realmente, pena lo scoraggiamento dell’utente che rinuncerà alla sottoscrizione.

8 – TESTA LA TUA E-MAIL

Il test è fondamentale per assicurarsi che il metodo scelto funzioni e per verificare quali sono gli aspetti che funzionano e quali quelli che non funzionano. Testare la tua newsletter con qualche invio di prova, è un ottimo sistema per evitare spiacevoli abbandoni causati da malfunzionamenti.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *