5 consigli per costruire un’efficace Storytelling del tuo brand sui social

5 consigli per costruire un’efficace Storytelling del tuo brand sui social

Lo storytelling è un’arte antichissima che oggi trova la sua applicazioni in moderni strumenti di comunicazione come ad esempio i social network. Si perché le storie dei brand posso essere raccontate facilmente sui social, con risultati a volte sorprendenti.

Ma come? Vediamo qualche consiglio.

La struttura della storia

Uno degli strumenti più noti ed efficaci nella costruzione di storie, è la struttura narrativa di Freytag perché aiuta ad evocare emozioni e reazioni in chi ascolta.

Questa struttura è composta da cinque momenti narrativi: introduzione al racconto, narrazione verso il climax (rising action), il climax in cui c’è il punto di svolta della storia, la falling action ed infine la risoluzione del conflitto.

La struttura narrativa di Freytag

Un esempio concreto di questa narrazione, è la campagna social di Citroen denominata #MissionMonnalisa. Questa campagna, vede come protagonista Vittorio Sgarbi che ha l’intenzione di riportare in Italia il famosissimo dipinto. Direttamente nella pagina Facebook del critico d’arte, viene raccontata la storia del suo viaggio verso Parigi, ma nell’ultimo video c’è la sorpresa: Sgarbi recupera la Monnalisa, ma si tratta della nuova release delle automobili Citroen.

 

Creare storie attraverso una serie di ADS

E’ possibile raccontare storie, anche attraverso una serie di ADS sui social network. E’ stato dimostrato che questo tipo di storytelling aumenta notevolmente vendite ed iscrizioni presso il proprio sito web.

 

Allineare la storia alla propria audience

La storia delinea e sceglie i suoi lettori, a dirlo è nientemeno che Umberto Eco. ne consegue che definire a priori chi sarà l’utente che ascolterà la storia può indirizzare il modo in cui si può sviluppare i contenuti. In particolare, nel caso dei social network, si potrà agire sul copy, sul visual e sulla call to action dei vari post.

 

Sfruttare l’aspetto geografico locale dell’esperienza

L’utente è portato ad utilizzare il web per cercare elementi particolari anche intorno a sé, nelle situazioni simili al suo quotidiano e a condividerlo o commentarle sui social network. Va da sé, che esperienze che localizzano la dimensione digitale, sono la nuova frontiera dello storytelling. Ma come in concreto? Realizzando contenuti che siano collocabili nello spazio, per esempio taggando e localizzando foto o post.

 

Far leva sul S-C-R (situazione, complicazione, risoluzione)

Grazie a questa tecnica narrativa, il brand diventa un eroe che risolve un grattacapo che attanaglia il suo consumatore. Un esempio per tutti? Lo spot di Amazon Prime con protagonista un triste pony. Sui social network questo si traduce nella presentazione del proprio brand in maniera concreta e trasparente, come risolutore di bisogni.

 

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *